Servizi

Avere un sito web senza un sistema di monitoraggio delle visite è come avere uno strumento a metà, saremmo, infatti, impossibilitati a sapere quante e quali visite vengono effettuate al nostro sito e quindi non potremmo sapere realmente ciò che accade.

Avere un sistema di monitoraggio delle visite sul proprio sito è potenzialmente gratuito visto che google, ma non solo lui, ci mette a disposizione gli strumenti per poterlo fare, altra cosa però è sapere come agganciare gli analytics al sito web in modo che comincino a registrare le visite e successivamente saper leggere ciò che gli analytics ci riportano. Naturalmente poi gli analytics ci servono, a maggior ragione, quando impostiamo una campagna online e quando adiamo a vederne i risultati, senza di essi, infatti le campagne sarebbero fatte alla cieca!

I dati che ci vengono forniti sono veramente tanti e perciò bisogna avere ben chiaro quali non dobbiamo assolutamente farci sfuggire!

Le metriche principale da considerare sono:

  • sessioni
  • utenti unici
  • visualizzazioni di pagina
  • pagine/sessioni
  • tempo medio sulla pagina
  • frequenza di rimbalzo

per le campagne poi c’è la sezione dedicata:

  • Acquisizione-campagne- tutte le campagne.

Come spesso accade nel web anche i dati degli analytics si piò imparare a leggerli da soli, ma ciò implica un notevole dispendio di tempo non solo per leggerli ma anche antecedentemente per imparare e come spesso accade poi il “self-service” potrebbe non essere la soluzione migliore, sbagliare a leggere i dati del proprio sito o più semplicemente non essere accurati nella lettura è uno spreco del proprio tempo senza contare poi che se si impostano campagne online con una lettura dei dati errata è anche uno spreco inutile di denaro!

Perciò come in tutte le cose è meglio affidarsi ad esperti che sappiano leggere i dati e impostare le campagne in modo adeguato riportando al cliente dei grafici riassuntivi e di facile lettura!

image/svg+xml